Seguici su

Cultura

Udin&Jazz si fa un regalo per i suoi 30 anni: Herbie Hancock!

Dal 26 giugno al 24 luglio in tanti comuni del FVG e gran finale a Grado

Pubblicato

on

foto: ©Herbie Hancock

UDINE – Impossibilitato per ovvi motivi ad organizzare la consueta conferenza stampa di presentazione, Giancarlo Velliscig spara la bomba on-line: <<per i trent’anni di Udin&Jazz ci facciamo un gran bel regalo: HERBIE HANCOCK! Uno dei più grandi ambasciatori della storia del jazz, pianista, produttore, compositore e chi più ne ha più ne metta, festeggerà così i suoi di ottanta anni in nostra compagnia!>>

Dal 26 giugno al 24 luglio il programma consta di circa venticinque appuntamenti che abbracceranno diversi comuni in tutta la regione per quello che è ormai da decenni uno dei cinque migliori festival jazz della penisola, nonché uno degli appuntamenti più attesi dell’estate FVG. Non solo la stella di HH a brillare, ma in cartellone anche la presenza della STANFORD UNIVERSITY JAZZ ORCHESTRA; tra gli ospiti anche il gruppo guidato dal funambolico chitarrista degli statunitensi Vulfpeck, CORY WONG, la reunion dello storico quartetto di JOHN PATITUCCI, tra i più influenti bassisti contemporanei, gli Ozmosys del grande drummer OMAR HAKIM con il featuring dell’avvenieristico chitarrista Kurt Rosenwinkel, la Jazz Diva DEE DEE BRIDGEWATER. Come se non bastasse tutto questo in cartellone c’è anche la perla di – udite, udite – GILBERTO GIL, uno dei padri del Tropicalismo,  preceduto da MAHMUNDI, talentuosa interprete della nuova musica brasiliana. 

Tra gli italiani, STEFANO BOLLANI con il nuovissimo progetto solistico ispirato al musical Jesus Christ Superstar, il duo PAOLO FRESU/DANIELE DI BONAVENTURA, nel segno di un lirismo dagli aromi mediterranei, la pianista RITA MARCOTULLI con la cantante CHIARA CIVELLO, per la prima volta insieme sul palco, l’amico MAURO OTTOLINI con la sua Orchestra dell’Ottovolante e la vocalist Vanessa Tagliabue Yorke, e ancora ENZO FAVATA con il suo The Crossing 4et, il bassista DANILO GALLO, tra le più innovative figure del jazz nazionale, ROBERTO DE NITTIS “Dada”, pianista, premio Top Jazz 2019 della rivista MusicaJazz come miglior nuovo talento italiano; i nostri CLAUDIO COJANIZ/GIOVANNI MAIER, nuovamente insieme, il trio della vocalist ALESSANDRA FRANCO con ANNA GARANO e SIMONE SERAFINI, il compositore e arrangiatore BRUNO CESSELLI, MAX RAVANELLO con un ensemble di 6 tromboni, e la UDIN&JAZZ BIG BAND, con i migliori giovani talenti regionali di nuovo assieme.

Non ultima la comunicazione di Euritmica che <<il programma e gli artisti qui citati sono confermati con l’incognita rappresentata dal possibile protrarsi, fino ad inizio estate, del divieto di tenere manifestazioni pubbliche e di spettacolo; ad oggi l’organizzazione, pronta a lanciare il programma completo e le prevendite, attende gli sviluppi del post Covid-19, auspicando che tutto si possa risolvere quanto prima e che anche il Festival Udin&Jazz possa contribuire a ripristinare un clima di positiva e piacevole convivenza sociale e culturale, trovando il modo di superare, anche con il grande jazz, le conseguenze di questa terribile emergenza e la desolazione che lascerà dietro di sé.>>

Per info: http://www.euritmica.it/

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie