Seguici su

Economia

“Natale con i tuoi, Pasqua pure” e…a domicilio con Confesercenti Udine

Molti locali si sono reinventati per garantire un minimo di servizio alla clientela

Pubblicato

on

UDINE – Fornire ai cittadini una mappa aggiornata con le attività rimaste aperte e che garantiscono il servizio a domicilio. E’ l’intento del presidente di Confesercenti Udine, Marco Zoratti, che insieme ai suoi uffici, in questi giorni, sta raccogliendo le adesioni delle aziende che offrono tale servizio per promuoverlo in modo capillare attraverso i propri canali (sito, newsletter e altro) e quelli delle istituzioni locali. Le prime adesioni sono già arrivate, con l’associazione di categoria che ha prodotto due liste distinte, una dedicata alle attività del food, l’altra a quelle no food con oltre una cinquantina di nominative.

«Le consegne a domicilio, con il protrarsi delle limitazioni alle aperture dovute alla pandemia da coronavirus – spiega Zoratti – sono diventate un servizio prezioso per le fasce più deboli della cittadinanza e non solo. La Confesercenti Udine si prefigge di offrire alla clientela una mappa di quelle attività commerciali nel territorio udinese che, adattandosi alle restrizioni del momento, si sono rese disponibili a consegnare a domicilio i propri prodotti». Molti locali, infatti, si sono reinventati per garantire un minimo di servizio alla clientela, oltre che per produrre un minimo di fatturato. Ci sono però delle regole precise da rispettare e per questo, per avere la certezza di rispettare le norme igienico sanitarie, la Confesercenti Udine offre gratuitamente alle aziende che lo richiederanno, un allegato al Manuale di autocontrollo per questa specifica modalità di consegna. Per ogni chiarimento è possibile contattare i numeri 0432/481253 o 800387670.

«La lista delle aziende aderenti con la specifica dei giorni e degli orari di apertura e con le modalità di consegna – conclude Zoratti – sarà consegnata anche al Comune di Udine che la pubblicherà sul proprio sito così come concordato con l’assessore alle Attività produttive Maurizio Franz». E visto l’approssimarsi del periodo pasquale, molti di questi locali propongono anche un servizio ad hoc proprio per la settimana Santa. C’è chi propone uova pasquali artigianali, chi pastiere e pane pasqualino, chi ancora un pranzo della tradizione. «Quest’anno bisognerà fare di necessità virtù – evidenzia Zoratti – e quindi modificare il detto “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”. Saremo costretti a trascorrere in casa con i parenti più stretti anche il 12 aprile, quindi “Natale con i tuoi, Pasqua pure”. Il fatto di poter disporre di questi servizi a domicilio – conclude – potrà aiutare non solo le attività economiche a ripartire, ma anche le famiglie a “festeggiare” con pietanze più ricche, preparate da professionisti del settore. Speriamo possa essere di buon auspicio per il futuro».

on- line Udine Foglio1

on- line Udine Foglio2

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?