Seguici su

Cronaca

Coronavirus, dal 6 aprile al via le domande per i buoni spesa a Udine

Non potranno essere acquistati alcoolici, tabacchi, lotterie e gratta e vinci.

Pubblicato

on

UDINE – Nell’ambito dei provvedimenti assunti per fronteggiare la crisi economica collegata all’emergenza epidemiologica del virus Covid-19, con l’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 658 del 29 marzo 2020, sono state assegnate risorse economiche da destinare alle misure urgenti di solidarietà alimentare per un ammontare di 526.000 euro al Comune di Udine per l’acquisto di buoni spesa.

Qui di seguito si riportano i criteri che sono stati approvati per individuare i beneficiari: le persone in possesso dei requisiti di cui all’art. 4 L.R. 6/2006, i residenti nel Comune di Udine, i nuclei familiari che non beneficiano di ammortizzatori sociali (Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, ecc.), i  nuclei familiari che non sono titolari di pensioni o altre rendite, i nuclei con depositi bancari/postali ovvero qualsiasi fattispecie di titoli mobiliari, obbligazioni e titoli di Stato, azioni, buoni fruttiferi, investimenti finanziari o similari inferiori a 2.000 euro, i nuclei familiari privi di reddito ovvero con reddito mensile da lavoro, alla data della domanda, non superiore a 500 euro a cui si aggiungono 50  euro per ogni ulteriore componente il nucleo familiare ed 100 euro in caso di abitazione in affitto, comunque complessivamente non superiore a 800 euro al mese, i nuclei familiari che pur essendo titolari di Reddito di Cittadinanza, Reddito d’Inclusione, Misura di Inclusione Attiva o oltre forme di sostegno continuativo previste a livello locale o regionale alla data della domanda della presente misura non hanno ancora iniziato a percepire il beneficio. Per ogni nucleo familiare la domanda deve essere presentata da un solo componente.

Il contributo, fino ad esaurimento delle risorse, di cui all’art. 2, comma 4, dell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020, è così determinato: 1 componente 150 euro; 2 componenti 200 euro; 3 componenti 250 euro; 4 componenti 300 euro; 5 e più componenti 400 euro. In presenza di almeno un minore dagli 0 ai 3 anni l’importo del beneficio è incrementato di 100 euro.

La domanda compilata e firmata va inoltrata a sscbuonispesa@comune.udine.it o a protocollo@pec.comune.udine.it. Ove non sia possibile l’invio in modalità telematica ovvero in altri casi di impedimento, il cittadino contatterà gli uffici del Servizio, telefonando ai numeri sotto indicati, per valutare la situazione e concordare le modalità di inoltro della domanda: 0432/1273508, 0432/1273532, 0432/1273503, da lunedì a venerdì dalle ore 08.30 alle ore 12.00 , il lunedì e giovedì anche dalle ore 14.30 alle ore16.30. Le domande possono essere presentate a partire da lunedì 6 aprile.
Per i nuclei familiari ammessi si procederà alla quantificazione dell’assegnazione, per poi erogare il beneficio tramite la consegna di buoni spesa di pari valore. La consegna dei buoni avverrà presso le circoscrizioni comunali, sedi dei servizi sociali, negli stessi orari sopra indicati.
Il buono spesa non è cedibile e potrà essere utilizzato esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità, presso i punti vendita convenzionati come riportati sul sito. Non potranno essere acquistati alcoolici, tabacchi, lotterie e gratta e vinci.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?