Seguici su

Cronaca

Coronavirus: anche i pediatri dicono no alle passeggiate con i bimbi

“Condividiamo la scelta di mantenere le misure in vigore in materia di mobilità individuale”

Pubblicato

on

UDINE – La Giunta regionale ha chiesto un parere ai pediatri di libera scelta dell’Aggregazione funzionale territoriale (Aft) del Friuli Venezia Giulia in merito alle autorizzazioni ai genitori di poter uscire con i bambini dalle proprie abitazioni per passeggiate o attività sportive.

“Condividiamo la scelta di mantenere le misure in vigore in materia di mobilità individuale”, affermano Andrea de Manzini e Chiara Oretti (Asugi), Vincenzo Colacino e Bruna Ferroli (Friuli Centrale), Carlo Cacitti, Sergio Masotti e Gian Carlo Tondolo Gherbezza (Friuli Occidentale). “Siamo consapevoli – sottolineano i pediatri di libera scelta –
del possibile peggioramento del trend di diffusione del virus – attualmente in apparente miglioramento – in caso di ripresa di abitudini inappropriate”.

Per questi professionisti esiste una sola importante eccezione: “Ai bambini disabili, con certificazione dell’evidenza di disabilità da parte del medico curante, va sempre consentita l’attività motoria all’aperto indispensabile per il mantenimento dei loro fragili equilibri, nel rispetto – concludono – delle norme che regolano il necessario distanziamento sociale”.

1 Commento

1 Commento

  1. Michele Marcolin

    Aprile 3, 2020 at 1:39 am

    Si, bravi. Tutti immuno-depressi chiusi in casa e afflitti da violenza domestica. I cani si possono portare fuori (che contraggono il virus pure loro), i figli no! Vi siete proprio rin*oglioniti. I casi di violenza domestica da stress in Francia ed Europa sono aumentati piu’ di sei volte da quando avete ficcato tutti dentro…

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?