Seguici su

Cronaca

Emergenza coronavirus: prorogata la gratuità dei parcheggi blu

La seconda deliberazione riguarda la possibilità, per gli esercizi commerciali esercitati in locali di proprietà del Comune, di ritardare il pagamento dei canoni di locazione/concessione

Pubblicato

on

UDINE – La giunta comunale, riunitasi nel salone del Popolo al fine di garantire rispetto della distanza di sicurezza, ha approvato due proposte di deliberazione legate all’emergenza da coronavirus.

La prima riguarda la proroga al 3 aprile della gratuità dei parcheggi a raso e della scadenza degli abbonamenti su strada per i residenti. L’approvazione della deliberazione giuntale risale al 13 marzo e aveva validità fino al 25 dello stesso mese, data indicata nel decreto ministeriale dell’11 marzo e poi corretta al 3 aprile nel Dpcm del 22 marzo.
“Una proroga che si è resa necessaria – l’ha definita il vicesindaco Loris Michelini – per recepire lo slittamento deciso dal Governo. Ma con questa decisione vogliamo limitare il più possibile le uscite dei cittadini dalla propria abitazione e permettere a coloro che sono costretti per lavoro a muoversi in auto di cercare il parcheggio più vicino al luogo di lavoro e a casa”.

La seconda deliberazione riguarda la possibilità, per gli esercizi commerciali esercitati in locali di proprietà del Comune di Udine, di ritardare il pagamento dei canoni di locazione/concessione della unità immobiliari non residenziali per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020 senza incorrere in penali, more o interessi o dare luogo a sanzioni, revoche o decadenze dei contratti di servizio. I pagamenti saranno così effettuati: un terzo entro il 30 settembre, un terzo entro il 31 ottobre e un terzo entro il 30 novembre.
“La decisione – ha sottolineato l’assessore al bilancio Francesca Laudicina – è stata dettata dalla decisione assunta dal Governo con Dpcm del 22 marzo di chiudere tutte le attività produttive non essenziali e strategiche per frenare il contagio da Covid-19. Ci è sembrato quindi doveroso, in quanto amministrazione comunale, fare quanto di nostra competenza, ovvero rimandare le scadenze del pagamento dei canoni di locazione per dare ossigeno a tutte quelle categorie che oggi sono in sofferenza a causa del coronavirus, e quindi, per fare alcuni esempi, ai pubblici esercizi, alle attività commerciali, alle associazioni sportive e a quelle culturali”.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
1 Commento

1 Commento

  1. Michele Marcolin

    Marzo 24, 2020 at 5:47 pm

    Buffoni. Vorrei vedere se avreste ancora il tempo di dare la multa…!

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Facebook

informazioni pubblicitarie