Seguici su

Cronaca

Coronavirus: pronto il ‘Piano Fvg’ per il potenziamento delle terapie intensive

“Siamo pronti a rafforzare il sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia per far fronte alla diffusione del Covid-19”, sostiene Fedriga

Pubblicato

on

UDINE – Il Piano di potenziamento dei posti in terapia intensiva, la possibilità che alcune aziende del Friuli Venezia Giulia possano produrre mascherine, le forze messe in campo per prevedere l’evoluzione dell’epidemia di coronavirus, una valutazione sempre più puntuale delle esigenze delle imprese regionali e un appello molto deciso a tutti i cittadini affinché rimangano a casa. Questi i principali passaggi della conferenza stampa che il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, hanno tenuto in videoconferenza.

“Siamo pronti a rafforzare il sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia per far fronte alla diffusione del Covid-19 e per questo – ha annunciato Fedriga – abbiamo predisposto un Piano di potenziamento delle terapie intensive. Dalle 29 attuali, con risorse proprie possiamo infatti arrivare a 94 terapie intensive destinate ai pazienti colpiti da coronavirus”.
Secondo il Piano della Regione i posti sono così suddivisi: 15 all’ospedale di Cattinara a Trieste, 16 a Gorizia, 30 a Udine, 21 a Palmanova e 12 a Pordenone.
“Inoltre – ha rimarcato il governatore – nel caso arrivassero le forniture richieste a livello nazionale, potremo ampliare di 61 posti – tutti a Trieste – la nostra capacità di accoglienza, arrivando complessivamente a 155 terapie intensive. Nel dettaglio 45 a Cattinara e 16 al Maggiore”.

“Stiamo aspettando da Roma anche la fornitura di dispositivi di protezione individuale (dpi) come le mascherine chirurgiche e quelle ffp2 e ffp3. Al contempo – ha affermato il governatore – stiamo valutando le deroghe previste nel prossimo Dpcm per la produzione in loco di questi dispositivi, visto che ci sono delle aziende del Friuli Venezia Giulia che hanno già dato disponibilità in tal senso”. “Per quanto riguarda, invece, gli approvvigionamenti dall’estero
– ha precisato – ci siamo già mossi in modo autonomo e stiamo verificando le problematiche di carattere doganale”.
“Rispetto ad altre Regioni, che hanno visto il coronavirus manifestarsi negli stessi giorni del Friuli Venezia Giulia, finora abbiamo registrato un numero inferiore di contagi – ha sottolineato il governatore -. Crediamo che questo sia dovuto al fatto che stiamo seguendo una buona procedura di individuazione delle persone che sono state a contatto con positivi al Covid-19. Una procedura giudicata assolutamente virtuosa dai responsabili dell’Oms presenti ieri a Palmanova. Siamo convinti, inoltre, che siano state efficaci le misure di contenimento messe in campo addirittura prima di aver registrato in Fvg il primo caso positivo”.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
1 Commento

1 Commento

  1. Michele Marcolin

    Marzo 20, 2020 at 2:14 am

    Potevate evitare di tagliare e chiuder gli ospedali prima. E poi perché non tutti i funzionari nella foto hanno la mascherina?! Sono forse membri della stessa famiglia? No. Bell’esempio date… Sedie, maniglie, fogli di documenti. Tutto si tocca e diventa veicolo di contagio. Per questo i numeri continuano ad aumentare. Svegliatevi.

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: