Seguici su

Cultura

Nicoletta Oscuro e Matteo Sgobino commoventi, per la prima di #iorestoacasa con… gli artisti

Un grande teatro virtuale al tempo dell’Ordinanza, riempito per il format #iosonoMecenate del CSS

Pubblicato

on

Casa propria – I primi a lanciare il cuore oltre l’ostacolo nel progetto #iorestoacasa con… gli artisti nella serata di sabato 14 marzo sono stati Nicoletta Oscuro e Matteo Sgobino, in una emozionante performance live da… casa loro! Poltrona, cuffie, streaming con una connessione che a volte va e a volte viene: no, si capisce subito che non sarà un evento come un altro. 

<<Lo possiamo costruire assieme questo spettacolo!>> apre così il duo più affiatato del panorama artistico FVG, continuando <<vi portiamo a fare un viaggio con noi>> e si parte allora dal carcere di Siviglia da dove Cervantes scrisse il Don Chisciotte. Gabriella Ferri: cuore, sangue e parecchio alcool: cento per cento street-credibility. Dialoghi e considerazioni da una quarantena collettiva digitale: MS – cosa faccio in tutto questo tempo libero? Giardinaggio, e suono la chitarra. Tante lezioni on-line, non mi annoio! NO – noi dello spettacolo arriviamo sempre prima, infatti siamo stati i primi a fermarci! Imperativo – sdrammatizzare.

Radio Londra 2020 edition prosegue con il motto “chi nasce cicala muore cantando”, direttamente dalla Colombia per un grande abbraccio internazionale. <<Quando tutto questo sarà finito guai se si ritornasse all’individualismo spinto, all’ego sopra tutto e tutti, ma che ci si pensasse finalmente come una comunità!>> le parole di Nicoletta che personalmente sento di condividere fino all’ultimo apostrofo. Difficile rimanere sobri, insomma non emozionarsi di fronte a tanta voglia di rimanere umani: lacrime liberatorie. La bellezza salverà il mondo? Chi è sintonizzato pare proprio che ci creda dai commenti che scorrono come fiume in piena.

<<Spegnete ogni tanto i social: leggete un libro, chiamate amici, progettate, tenetevi vivi!>> A seguire istruzioni di sopravvivenza nel periodo dell’Ordinanza, su arpeggio blues. Tanti spettacoli persi, Gerda Taro. Dedica con canto della resistenza spagnola, laddove perse la vita proprio la fotografa amica di Tina Modotti. Immaginario cinematografico che va alla Ay Carmela della mitica Carmen Maura perchè <<se volete che il mondo vada avanti – dobbiamo tenerci per mano!>> E questo invece era Tonino Guerra.

<<Ritornare in quel punto dove abbiamo imboccato la strada sbagliata. Abbiamo già iniziato a cercarci, più di prima, con un altro sguardo.>> Struggente Milonga del los hermanos ancora di Atahualpa Yupanqui con stralci di riflessioni, intercalari, preghiere. Vuoto, attesa, mancanza di progettualità. Viviamo, un “tempo detenido”, come da titolo profetico di un recente spettacolo del duo: <<una volta passato, non dimentichiamoci di come si sta adesso!>>

A concludere punte di ascolto di oltre duecento spettatori, quasi seimila visualizzazioni totali, come dicono quelli bravi, quelli dello show-system. Ovvero un bel teatro, bello pieno! Niente male per essere rimasti a casa propria questa sera, spettatori ed artisti. Perchè se <<la terra segnala i propri eletti>> questa sera i nostri, di eletti, sono stati proprio Nicoletta e Matteo. Commoventi, in una parola.

Il progetto #iosonoMecenate, lo speciale format di visioni in diretta sulla pagina Facebook del CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e di successivi streaming in differita continuerà con Marta Cuscunà (17 marzo), Teho Teardo con la voce di Elio Germano e Daniele Della Vedova (19 marzo), Teatro Incerto/Claudio Moretti, Fabiano Fantini, Elvio Scruzzi (21 marzo),  Ksenija Martinovic (24 marzo), Roberto Anglisani (26 marzo), Fabrizio Arcuri (28 marzo), Claudio Moretti (31 marzo), teatrino del Rifo / Manuel Buttus e Roberta Colacino (2 aprile), Nicoletta Tari con Filippo Ieraci (4 aprile), Paolo Fagiolo con Alan Malusà Magno e Federico Petrei (9 aprile), Matteo Bevilacqua (11 aprile), Francesco Collavino, Giuliano Scarpinato, Gabriele Benedetti, Rita Maffei, Fabrizio Pallara, Massimo Somaglino e molti altri se ne aggiungeranno nei prossimi giorni. Il senso è che gli spettatori possano fruire gratuitamente delle dirette online e degli streaming in differita, ma che soprattutto diventino “mecenati” e fare il loro Art bonus con una erogazione tramite bonifico, versamento postale, carta di credito e altre modalità previste. Quanto raccolto verrà destinato dal CSS agli artisti stessi e corrisposto interamente in giornate lavorative.

Per info http://www.cssudine.it/stagione-iosonomecenate/2019

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie