Seguici su

Cronaca

Gioco d’azzardo: la Regione controllerà il fenomeno con la tecnologia

Nel 2019 in Fvg la spesa complessiva per il gioco d’azzardo supera i 336 milioni di euro, con una spesa pro capite di 324,41 euro

Pubblicato

on

UDINE – Anche la Regione utilizzerà la piattaforma Smart per avere dati puntuali sul fenomeno del gioco d’azzardo in Friuli Venezia Giulia. La conferma è arrivata nel corso dell’incontro che il governatore della Regione Massimiliano Fedriga e l’assessore alle Finanze Barbara Zilli hanno avuto con i vertici nazionali e territoriali dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, la quale ha sviluppato l’innovativa applicazione tecnologica. Tassello importante della realtà economica e finanziaria del nostro Paese, l’Agenzia rappresenta un presidio fondamentale per quanto concerne la legalità e la fluidità del commercio, il corretto andamento del settore dei giochi e dei tabacchi e più in generale la salute e la sicurezza dei cittadini.
La Regione ha sottolineato che attraverso la proficua collaborazione istituzionale e grazie a informazioni precise in grado di offrire una fotografia dettagliata della situazione è possibile prendere decisioni legislative sempre più efficaci.

Nell’intento di arginare situazioni diffuse di criticità e fragilità, è stato inoltre rimarcato quanto i nuovi strumenti tecnologici possano essere strategici per individuare comportamenti scorretti.
In sinergia con il partner tecnologico Sogei, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha realizzato l’applicazione Smart proprio per effettuare un monitoraggio costante su tutto il territorio italiano sull’offerta dei diversi tipi di gioco, oltre alla geolocalizzazione dei punti vendita.
Smart consente inoltre di raffigurare lo sviluppo del singolo dato su scala temporale, elaborando svariate tipologie di analisi. La piattaforma è stata pensata nell’ottica di agevolare l’applicazione delle norme che demandano agli enti locali la disciplina sugli orari di utilizzo degli apparecchi da intrattenimento come videolottery (vlt) e slot machine.

Grazie a questo sistema tecnologico è possibile, infatti, registrare le fasce orarie stabilite dalle normative locali; mappare le aree dove venga segnalato un funzionamento degli apparecchi in orari non autorizzati; fare un’analisi puntuale dell’utilizzo della singola vlt o slot machine.
Una funzione molto rilevante del menù di Smart riguarda la visualizzazione dei cosiddetti ‘Point of interest’ (Poi), fondamentale per la concessione di nuove autorizzazioni da parte delle autorità competenti. Queste mappe, infatti, mettono in evidenza sia i luoghi pubblici sensibili come scuole, luoghi di culto e centri sportivi sia quelli privati come esercizi commerciali dotati di apparecchi elettronici che erogano vincite in denaro (awp) e sale scommesse.
In base ai dati elaborati da Smart, nel 2019 in Friuli Venezia Giulia la spesa complessiva per il gioco d’azzardo supera i 336 milioni di euro, con una spesa pro capite di 324,41 euro.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie