Seguici su

Sport

L’OWW fa suo il match contro San Severo dell’ex Lino Lardo

I friulani conquistano la sesta vittoria delle ultime sette partite giocate

Pubblicato

on

UDINE – Nell’anticipo della penultima giornata di stagione regolare, l’Old Wild West Udine si impone sull’Allianz San Severo per 74 a 66 al termine di una partita che la squadra friulana ha fatto sua con un brillante ultimo quarto, dopo che i primi 30′ erano stati in sostanziale equilibrio, a parte l’iniziale vantaggio degli ospiti. I friulani conquistano, così, la sesta vittoria delle ultime sette partite giocate, con l’unica eccezione rappresentata dalla sconfitta di misura subita in casa con Mantova. Grandi gli applausi ed i festeggiamenti per coach Lardo, ora sulla panchina dei pugliesi, ex applauditissimo ed amato dai supporters udinesi che gli hanno dedicato cori e striscioni, mentre la società del presidente Pedone gli ha consegnato una targa prima della partita.

Con un roster finalmente con 9 elementi a disposizione (unico indisponibile è rimasto Fabi), la vittoria friulana con i pugliesi, oltre a quella del sempre lucido capitan Antonutti (13 punti e 5 rimbalzi), porta soprattutto le firme di Gazzotti, autore di 14 punti con tre triple segnate (non proprio la sua specialità) e di Penna, utilissimo nel pressing difensivo ed autore di alcuni canestri di grande importanza (7 punti, 2 palle recuperate e 3 assist).

L’inizio del match è in pieno stile APU: San Severo inizia alla grande mitragliando dalla distanza e punendo alcune “dormite” sotto canestro dei bianconeri. Dopo 5’18” di gioco, il tabellone reca il punteggio di 15 a 5 per gli ospiti e Ramagli è costretto a chiamare il primo time-out. I bianconeri battono finalmente un colpo e con Antonutti (tripla) Beverly (stoppata in difesa), un contropiede concluso da Strautins e due liberi di Cromer firmano il mini-break di 7 a 0 che rimette in carreggiata i padroni di casa (12-15). Il punteggio procede sul filo dell’equilibrio, anche se l’OWW non riesce mai a mettere il naso avanti, vuoi per l’ottima difesa lardiana, vuoi per qualche errore puerile dei bianconeri.

Andati sotto di 4 (ma un canestro da tre di Nobile allo scadere, annullato dagli arbitri, sarebbe da rivedere all’instant-reply), i friulani subiscono un altro parziale degli ospiti (9-2, con un canestro piuttosto fortunoso di Italiano allo scadere dei 24”), ma, successivamente, grazie ad una maggiore intensità difensiva e a qualche azione di forza sotto canestro, raggiungono il primo vantaggio con i primi due punti di Amato (35-34). Il +1 bianconero rimane inalterato fino allo scadere di metà match, concluso con uno schiaccione di Beverly (37-36).

Dal 20′ Udine fa la lepre e San Severo, con buoni risultati, rimane incollata alle caviglie friulane. Beverly (altra buona prova dell’americano sotto le plance) e Antonutti danno il +4 ai padroni di casa (42-38), ma gli ospiti, con un altro colpo di reni, si riportano avanti con Spanghero e Demps (44-46). Sarà l’ultima volta, perché Udine torna subito in vantaggio con 5 punti consecutivi di un Penna molto concentrato (tripla e canestro da sotto dopo una sua palla recuperata) e, da quel momento, non verrà più ricacciata indietro.

Terminato sul +1 il terzo quarto, dopo un ingenuo fallo di Cromer su un disperato tiro da tre di Demps, i padroni di casa fanno loro per 24 a 17 l’ultimo quarto, staccando definitivamente i pugliesi. Protagonista dell’allungo finale è chi meno te lo aspetti, ossia Giulio Gazzotti che infila due triple, un libero ed un canestro da sotto che portano Udine sul +10 (61-51). La strada è ora in discesa ed un canestro in tap-in di Antonutti, appena rientrato dalla panchina, dà ai friulani il massimo vantaggio (66-52). Nonostante il risveglio, tardivo, di Ogide che infila due triple ed un canestro in contropiede, Udine tiene botta fino alla fine e conquista i due punti in classifica in attesa di vedere i risultati domenicali delle altre squadre.

Apu Old Wild West Udine – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 74-66 (20-24, 37-36, 50-49)
Apu Old Wild West Udine: Giulio Gazzotti 14 (2/4, 3/4), T.j. Cromer 13 (0/3, 3/8), Michele Antonutti 13 (2/4, 2/2), Gerald Beverly 12 (4/6, 0/0), Arturs Strautins 8 (3/6, 0/4), Lorenzo Penna 7 (2/2, 1/2), Andrea Amato 4 (1/3, 0/5), Giacomo Zilli 2 (1/2, 0/0), Vittorio Nobile 1 (0/1, 0/2), Daniel Ohenhen osasenaga n.e.. All. Ramagli.
Tiri liberi: 17 / 22 – Rimbalzi: 29 8 + 21 (Gerald Beverly 8) – Assist: 14 (T.j. Cromer 5)
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Delano jerome Demps iii 20 (4/8, 2/5), Andy Ogide 16 (3/7, 3/6), Marco Spanghero 9 (3/6, 1/2), Nazzareno Italiano 8 (1/4, 2/3), Giacomo Maspero 6 (0/1, 2/5), Michele Antelli 6 (3/4, 0/0), Chris Mortellaro 1 (0/3, 0/0), Andrea Saccaggi 0 (0/0, 0/3), Emidio Di donato 0 (0/0, 0/0), Simone Angelucci n.e.. All. Lardo.
Tiri liberi: 8 / 17 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Andy Ogide 10) – Assist: 12 (Marco Spanghero 7)

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Facebook

informazioni pubblicitarie