Seguici su

Cronaca

Nuovi treni e autobus ecosostenibili in Fvg: dallo Stato in arrivo 16 milioni

L’obiettivo è quello di migliorare la qualità e l’affidabilità dei servizi attivi sul territorio e giungere a un sistema dei trasporti a bassa emissione e sempre più rispettoso dell’ambiente

Pubblicato

on

UDINE – La giunta regionale ha deliberato, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Territorio, Graziano Pizzimenti, lo schema di due convenzioni fra Regione Fvg e ministero dei Trasporti che, avvalendosi di un cofinanziamento statale, consentiranno di acquisire nuovi mezzi di trasporto ferroviario e su gomma, per un valore complessivo che supera i 16 milioni di euro.

L’obiettivo è quello di migliorare la qualità e l’affidabilità dei servizi attivi sul territorio e giungere a un sistema dei trasporti a bassa emissione e sempre più rispettoso dell’ambiente.
Il piano di investimenti elaborato dalla Regione prevede l’acquisto di cinque nuovi autobus interurbani per un valore complessivo di 2 milioni e 270 mila euro, di cui un milione e 360 mila euro cofinanziato dallo Stato. I veicoli, della lunghezza di dodici metri e sviluppati su due piani, entreranno in servizio entro la fine del 2021 e saranno gestiti dalla Tpl-Fvg, società fondata dalle maggiori aziende di trasporto pubblico regionale.

Su strada ferrata, l’intervento consiste nell’acquisto di due nuovi treni a trazione diesel-elettrica del valore di oltre 14
milioni di euro (5,4 milioni di provenienza statale), che permetteranno di attivare l’alimentazione elettrica e migliorare
la sostenibilità ambientale anche nelle linee al momento non elettrificate come la Sacile-Gemona e la Casarsa-Portogruaro. Gestiti da Trenitalia, i nuovi vettori circoleranno nella rete ferroviaria regionale entro la fine del 2022.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie