Seguici su

Cronaca

Fermato un corriere afghano con 4 chili di hashish

L’uomo è stato intercettato dalla Polizia alla stazione di Mestre

Pubblicato

on

UDINE – Nella serata di sabato 8 febbraio la Squadra Mobile della Questura di Udine, nel corso di una attività info-investigativa è riuscita a individuare uno dei canali di traffico di hashish proveniente da Milano e destinato a Udine. In particolare gli elementi raccolti durante le indagini hanno consentito di identificare il “corriere” di un significativo quantitativo di hashish in viaggio verso il capoluogo friulano, stupefacente che nel giro di pochi giorni sarebbe giunto nella disponibilità dei piccoli spacciatori locali e successivamente nelle mani dei giovani e giovanissimi consumatori di Udine e provincia, frequentatori dei luoghi di spaccio come la zona della stazione ferroviaria e delle autocorriere, la salita del Castello e alcuni parchi pubblici. Si tratta di un 29enne cittadino afghano.

Gli agenti della Squadra Mobile udinese, individuato il “corriere” e intuito che lo stesso sarebbe rientrato a Udine via treno, hanno coinvolto il personale della Polizia ferroviaria di Mestre, fornendo loro le generalità e la foto dello stesso, invitandoli a eseguire un accurato controllo. Dalla perquisizione dello zaino sono saltati fuori 4 chilogrammi di hashish suddivisi in 4 involucri da un chilo, 2 telefoni cellulari e 600 euro in contanti.

A seguito di quanto sequestrato l’uomo è stato arrestato per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e condotto presso la Casa Circondariale di Venezia a disposizione della autorità giudiziaria.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie