Seguici su

Cronaca

Disservizi di Poste Italiane: sarà istituito un tavolo con i Comuni

È l’esito dell’incontro di martedì, nella sede di Unindustria a Pordenone, tra il vicedirettore generale di Poste Italiane Giuseppe Lasco e una novantina di sindaci

Pubblicato

on

PORDENONE – Un dialogo costruttivo per risolvere eventuali criticità e annunciare un ulteriore potenziamento dei servizi in Fvg. È l’esito dell’incontro di martedì, nella sede di Unindustria a Pordenone, tra il vicedirettore generale di Poste Italiane Giuseppe Lasco e una novantina di sindaci.

Poste Italiane ha ricordato il nuovo piano di investimenti per la infrastruttura logistica in Fvg e il potenziamento dell’organico: circa 130 assunzioni di portalettere nel 2019; 55 inserimenti negli uffici postali, con ulteriori 18 da inizio 2020. Per i piccoli Comuni sono state inoltre realizzate più di 500 azioni: 24 nuovi ATM Postamat con sistemi di ultima generazione, wi-fi gratuito in 163 Uffici, 183 installazioni di nuovi sistemi di videosorveglianza, 121 interventi di rifacimento di cassette postali e l’introduzione delle cassette smart. “Per Poste Italiane – ha detto Lasco – la presenza sul territorio è un asset strategico che ci ha portati a erogare nuovi servizi con particolare attenzione ai Piccoli Comuni”.

“La riunione è stata un’ottima occasione – ha commentato il presidente di Anci Dorino Favot – per evidenziare le problematiche che si sono verificate recentemente e per ricordare che si tratta di un servizio pubblico essenziale. I rappresentanti di Poste Italiane hanno ascoltato le istanze dei Primi cittadini facendo presente che sono stati stabilizzati un buon numero di operatori, alcuni dei quali assunti a tempo determinato per superare le varie criticità riscontrate”. Dall’altro canto Anci Fvg ha chiesto l’istituzione di un tavolo operativo e permanente per monitorare la situazione: “Abbiamo ottenuto l’avvio di un tavolo per verificare costantemente l’andamento del servizio. A tal proposito – ha concluso Favot – Anci Fvg ha offerto la propria sede per dare il via ad incontri periodici – da effettuarsi ogni due o tre mesi  – per verificare la situazione e apportare le necessarie migliorie”.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie