Seguici su

Cronaca

Pittoni (Lega): “Da giugno 9 treni passeggeri sulla linea esterna alla città”

Nel complesso sono 32 i treni circolanti giornalmente sulla tratta Udine-Bivio Vat

Pubblicato

on

UDINE – “Lo spostamento dei primi 9 treni passeggeri (su 32 complessivamente circolanti giornalmente sulla tratta Udine-Bivio Vat), una volta concluse con esito positivo le verifiche operative, può essere programmato con il cambio orario estivo 2020, quindi per il prossimo mese di giugno”. Lo annuncia il senatore della Lega Mario Pittoni, promotore del tavolo ministeriale per la riduzione dei treni passeggeri che ancora utilizzano la linea cittadina, cui seguirà (così è stato concordato al tavolo) la definitiva dismissione della tratta stessa che, con i suoi 5 passaggi a livello, taglia letteralmente in due la città.

Pittoni illustrerà i dettagli dell’operazione nell’incontro previsto per sabato alle 16, al centro congressi dell’istituto Bearzi di Udine. “In attesa – spiega – della soppressione della linea interna prevista dall’accordo (per la quale stiamo sollecitando tempi contenuti) e a seguito delle valutazioni tecniche e degli approfondimenti realizzati con Rete Ferroviaria Italiana in ordine allo spostamento dei treni passeggeri, che hanno riguardato sia gli effetti sul sistema dei servizi di trasporto pubblico locale ferroviario, sia eventuali criticità che si potrebbero ripercuotere sul sistema dei servizi merci, e di un successivo confronto anche con il gestore dei servizi viaggiatori Trenitalia, sono stati individuati 9 treni (6 realizzati da Trenitalia e 3 riguardanti i servizi Mi.Co.Tra. gestiti da Ferrovie Udine Cividale) che possono essere spostati dalla linea “storica” alla linea di cintura, senza interventi infrastrutturali e previo completamento di una verifica operativa da parte degli stessi gestori.

La possibilità di procedere allo spostamento di un’ulteriore quota di traffico è demandata alla realizzazione di interventi infrastrutturali e sull’impianto di gestione del traffico, che consentano di collegare i due binari presenti sulla linea di cintura, aumentando la capacità e migliorando la gestione del traffico sulla linea. Interventi per i quali è stato chiesto a RFI di anticipare i tempi di realizzazione, reperendo le relative risorse. Lo spostamento dei 9 treni necessita, tra l’altro, di una specifica abilitazione del personale di condotta che comporterà, per la sola Trenitalia, l’esigenza di 120 giorni di formazione al fine – conclude Pittoni – di assicurare un numero di macchinisti abilitati sufficiente a garantire la continuità del servizio”.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
2 Commenti

2 Comments

  1. Margherita Bonina

    Gennaio 25, 2020 at 10:28 am

    PAROLE,PAROLE,PAROLE….. tempo fa sul Messaggero Veneto era uscito un articolo dal titolo: L’impegno di RFI: meno treni in città. A gennaio il piano che sposta i convogli. e anche Reete ferroviaria Italiana entro 30 giorni si impegna a ridurre i passaggi del traffico passeggeri….Lo stato da parte sua, finanzia con 53 milioni, il raddoppio della linea esterna alla città. MA IN VECE NON E’ CAMBIATO NIENTE!!! nell’articolo il Sindaco Fontanini e l’Assessore Regionale Pizzimenti affermano anche….che c’è la necessità di non perdere altro tempo: da troppi anni attendiamo il raddoppio della limnea esterna. Finalmente ci samo!!!! e ancora affermano… E’ dal 2013 che Rete Ferroviaria Italiana parla di raddoppiare quella tratta, ma da aallora è cambiato ben poco, nonostante i proclami da parte degli amministratori e di RFI. MA LA TRATTA INTERRATA E’ GIA’ STATA RADDOPPIATA E RIATTIVATA PER UN COSTO DI 4 MILIONIK E DUECENTO MILA EURO SCARSI. E I LAVORI PER REALIZZARE QUESTO, SONO INIZIATI NEL 2013 E CONCLUSI NEL 2015! E INFATTI QUASI TUTTI I MERCI, DA ALLORA, PASSANO DI LA’. MA CHE CI RACCONTATE!!!!

  2. Margherita Bonina

    Gennaio 25, 2020 at 10:36 am

    PER SAPERNE DI PIU’ SUL TEMA DELLA LINEA FERROVIARIA CON I 5 PASSAGGI A LIVELLO , OGGI ALL’ISTITUTO BEARZI DI UDIN, ALLE ORE 16, E CI SARA’ UN INCONTRO PUBBLICO AL QUALE SARANNO PRESENTI L’ON.MARIO PITTONI, IL SINDACO DI UDINE PIERO FONTANINI, L’ONOREVOLE DEBORA SERRACCHIANI, IL CONSIGLIERE REGIONALE FURIO HONSELL E L’EX DA FUC AMRIO IONICO. NELL’INCONTRO VEDREMO VERAMENTE COME STANNO LE COSE….

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: