Seguici su

Eventi

Udine liberata: il 2 maggio 2020 grande parata celebrativa in viale Venezia

A occuparsi dell’organizzazione dell’evento, denominato “Fvg Milishow 2020”, sarà l’associazione “Cingoli e ruote per conoscere la storia” (Crcs)

Pubblicato

on

UDINE – Il 2 maggio 2020 centinaia di mezzi militari entreranno a Udine, ricordando l’ingresso trionfale degli alleati avvenuto il primo maggio 1945. L’amministrazione comunale di Udine, per celebrare il 75esimo anniversario della Liberazione della città, ha voluto “sdoppiare” le cerimonie, mantenendo la parte ufficiale il 25 aprile in piazza Libertà, e proponendo una novità, la parata del 2 maggio, in viale Venezia.

A occuparsi dell’organizzazione dell’evento, denominato “Fvg Milishow 2020”, sarà l’associazione “Cingoli e ruote per conoscere la storia” (Crcs), che si ispirerà alla “Colonna della Libertà”, manifestazione che da anni si svolge tra Toscana ed Emilia Romagna richiamando migliaia di persone.

A Udine saranno rimessi in strada oltre 100 mezzi militari dell’epoca (carro armati compresi), che sfileranno lungo viale Venezia per raggiungere il centro storico con a bordo figuranti in costume d’epoca. Sarà ricordato l’ingresso in città, avvenuto nel pomeriggio del primo maggio 1945, delle truppe inglesi e neozelandesi.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
5 Commenti

5 Comments

  1. roberto della negra

    Gennaio 25, 2020 at 2:18 pm

    Divertente, sopratutto per chi ha meno di 75 anni, e non ha visto l’originale, ma ha dovuto accontentarsi di racconti, più o meno veri e contraddittori, sul periodo precedente.La STORIA la scrivono i vincitori, ma i posteri hanno il diritto-dovere di crederci o meno,senza pregiudizi. Comunque sarà una bella festa sicuramente!

  2. ARMANDO VIDONI

    Gennaio 26, 2020 at 8:44 am

    Udine non fu liberata, perché un giovane prete Don Emilio De Roja aveva già trattato la resa e la partenza delle truppe tedesche. Me lo raccontò prprio Don De Roja, dicendo che quando entrarono gli alleati, Udine era deserta! Armando, perché a nermico che parte si fanno ponti d’oroo

    • ATTILIO

      Gennaio 28, 2020 at 8:57 am

      è vero,mio padre e altri accompagnarono i cosacchi e tedeschi in ritirata per evitare rappresaglie da parte dei partigiani rossi che comunque agirono facendo bruciare i paese di Nims

  3. Roberto Righetti

    Gennaio 27, 2020 at 1:42 pm

    Io che sono un rievocatore della 2ª guerra non posso vedere scritto FIGURANTI IN COSTUME ….non è carnevale….non siamo al mare

  4. Roberto Righetti

    Gennaio 27, 2020 at 1:44 pm

    Cmq bellissima iniziativa….se riesco a contattare l’organizzazione vedo se potrò partecipate

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Facebook

informazioni pubblicitarie