Seguici su

Cronaca

Dono del sangue: il 2020 di Tavagnacco inizia nel segno della solidarietà

La sezione Afds di Molin Nuovo ha organizzato l’evento “Autoemoteca d’inverno” a Feletto Umberto

Pubblicato

on

TAVAGNACCO – Il 2020 di Feletto Umberto è cominciato all’insegna della solidarietà. Venerdì 17 gennaio, nel il parcheggio di piazza Indipendenza, in occasione del santo patrono della frazione (Sant’Antonio Abate), la sezione donatori di sangue di Molin Nuovo ha organizzato l’evento “Autoemoteca d’inverno”. Un evento dedicato ai donatori organizzato in collaborazione con il gruppo comunale di protezione civile di Tavagnacco e la sezione Afds di Tavagnacco.
Grazie all’impegno profuso dal direttivo della sezione di Molin Nuovo nella promozione dell’evento e la pronta risposta dei volontari, sono state raccolte 25 donazioni di sangue, delle quali 7 di plasma (carenza a livello provinciale) e 7 di nuovi donatori. Il presidente Alessandro Barbiero si è detto molto soddisfatto della giornata, considerando anche il picco di influenze di questi giorni e il periodo di carenza di sangue. “E’ stato un lavoro di squadra – ha detto – che ha permesso la riuscita di questo importante evento solidale, che evidenzia l’impegno, la tenacia e la voglia di aiutare il prossimo, valori per noi volontari inestimabili”.
Barbiero ha voluto ringraziare in primis il suo direttivo per l’impegno e la costante dedizione, l’amministrazione
comunale di Tavagnacco che ha patrocinato l’evento, il gruppo della Protezione Civile comunale di Tavagnacco per l’impeccabile gestione della logistica dell’evento, la sezione Afds di Tavagnacco per la sua collaborazione e tutti i volontari che costantemente donano il loro tempo e il loro sangue per portare beneficio al prossimo.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?