Seguici su

Cronaca

Un grande Beverly guida l’OWW alla vittoria

Espugnato il PalaMaggiò di Caserta per 69 a 65

Pubblicato

on

UDINE – Nell’anticipo televisivo delle ore 12, l’Old Wild West Udine interrompe la striscia di tre sconfitte consecutive espugnando il PalaMaggiò di Caserta per 69 a 65. I due punti conquistati in Campania danno un po’ di serenità e di morale ad una squadra con qualche problema di fiducia come quella friulana, permettendole di affrontare con il giusto entusiasmo l’impegno di domenica prossima con la capolista Ravenna. Nota positiva è anche il ritorno sul parquet, anche se non al meglio della sua forma, di Fabi, mentre l’altro infortunato Penna è rimasto ancora seduto in panchina.

Le difficoltà del collettivo e l’involuzione di alcuni giocatori non è, però, del tutto scomparsa: anche a Caserta, Udine ha tirato con percentuali orribili da tre punti (4/22, il 18%) e, nel primo quarto, i bianconeri hanno buttato via tre palle comode in modo del tutto gratuito, frutto ancora della scarsa fiducia delle ultime uscite.
Proprio il primo quarto sembrava disegnare nefasti scenari per gli ospiti. Dopo un avvio in equilibrio, Caserta realizza il parziale di 9 a 0 che la manda sul +10 alla prima pausa (22-12). I fantasmi in casa friulana vengono, però, presto scacciati sfruttando la forza e l’agilità sotto canestro di Beverly, il migliore tra gli uomini del presidente Pedone (21 punti ed 8 rimbalzi per lui). I giochi bianconeri, fatta eccezione per qualche buon canestro di un ritrovato Cromer, si basano sopratutto sull’apporto del proprio centro ed Udine prima impatta sul 30 pari e poi arriva persino a condurre a metà match (33-37).

Nella ripresa, Beverly commette subito il suo terzo fallo e Ramagli è costretto a levarlo per preservarlo per le battute finali. In un match denso di errori da parte di entrambe le formazioni, Caserta riesce di nuovo a sorpassare Udine con i canestri sotto canestro di Paci. Ci si gioca tutto negli ultimi 10′ ed allora per Udine ritorna in campo Beverly che segna 6 punti, seguito da un appoggio a canestro di Antonutti ed una tripla di Cromer. Udine è al massimo vantaggio di +11 quando mancano poco più di 4′ da giocare e a Beverly fischiano il quinto fallo. Senza il suo totem, Udine perde in sicurezza e Caserta torna ad un tiro di distanza (63-66). Cromer perde ingenuamente palla in attacco, ma sul ribaltamento di fronte Amato prende un fallo di sfondamento fondamentale da parte di Giuri. Ci pensa allora Antonutti ad appoggiare a canestro i due punti della staffa e a fare tirare un sospiro di sollievo a tutti i bianconeri.

Sporting Club Juvecaserta – Apu Old Wild West Udine 65-69 (22-12, 33-37, 50-48)
Sporting Club Juvecaserta: Paolo Paci 13 (5/9, 0/0), Michael Carlson 12 (2/8, 2/9), Marco Giuri 12 (1/6, 2/6), Norman Hassan 9 (3/5, 0/8), Mirco Turel 8 (1/2, 2/4), Tommaso Bianchi 5 (2/2, 0/2), Marco Cusin 4 (2/5, 0/0), Seth edwin Allen 2 (1/1, 0/1), Pierluigi D’aiello n.e., Bruno Del vaglio n.e., Alessio Iavazzi n.e., Andrea Valentini n.e.. All. Gentile.
Tiri liberi: 13 / 19 – Rimbalzi: 43 20 + 23 (Paolo Paci, Michael Carlson 11) – Assist: 15 (Tommaso Bianchi 6)
Apu Old Wild West Udine: Gerald Beverly 21 (9/9, 0/0), T.j. Cromer 16 (5/7, 2/6), Andrea Amato 10 (3/7, 1/6), Michele Antonutti 10 (4/6, 0/2), Vittorio Nobile 4 (1/2, 0/3), Agustin Fabi 3 (0/0, 1/3), Giacomo Zilli 3 (1/3, 0/0), Giulio Gazzotti 2 (1/3, 0/2), Lorenzo Penna n.e., Mihajlo Jerkovic n.e.. All. Ramagli.
Tiri liberi: 9 / 15 – Rimbalzi: 30 9 + 21 (Gerald Beverly 8) – Assist: 11 (Andrea Amato 5)

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?