Seguici su

Politica

Serracchiani si appella a Bonafede per l’organico della Procura di Udine

Per la parlamentare “è fondamentale che dal Ministero giunga un segno che faccia intravedere un’inversione di tendenza rispetto all’attuale china negativa”

Pubblicato

on

UDINE – “Sulla carenza di organico alla Procura di Udine è stato lanciato un allarme e un appello, che hanno avuto eco sul territorio e suscitano legittima preoccupazione tra gli operatori della giustizia e tra i cittadini”. Lo scrive al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede la deputata Debora Serracchiani in una lettera che riassume la situazione denunciata dal procuratore capo di Udine Giorgio De Nicolo.

In particolare, scrive la parlamentare, “la carenza di organico che affligge il personale amministrativo è drammatica e si appresta a peggiorare con i prossimi pensionamenti, tra i quali è imminente quello dell’unico direttore amministrativo ancora in servizio. E altre fuoriuscite sono possibili”.

Per Serracchiani “è fondamentale che dal Ministero giunga un segno che faccia intravedere un’inversione di tendenza rispetto all’attuale china negativa, e dia coraggio a quanti sono quotidianamente in prima linea negli uffici giudiziari”. Perché, spiega la deputata “gli ultimi rapporti delle Forze dell’ordine indicano una situazione di sostanziale controllo dal punto di vista della sicurezza, ma questo non deve farci dimenticare che le minacce più pericolose sono quelle che avanzano senza far rumore”.

“Il pericolo rappresentato dall’infiltrazione della criminalità organizzata nel tessuto produttivo e civile del Friuli è chiaro e attuale e – conclude Serracchiani – richiede personale adeguato in numero e competenze professionali, anche nella Procura di Udine”.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
1 Commento

1 Commento

  1. Claudia Gallanda

    Gennaio 12, 2020 at 4:33 pm

    Chiacchiere.

    Poi tocca andare in Procura, e creare ulteriore lavoro agli uffici, perché i politici (anche quelli del PD, come la Signora) non ascoltano e non si fermano!

    Claudia Gallanda, già consigliere comunale di Udine (in opposizione al PD), autrice di numerosi esposti (anche sull’operato del PD!)

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: