Seguici su

Cronaca

Dal primo gennaio cambiano le tariffe del trasporto pubblico in Friuli Venezia Giulia

Per i biglietti di corsa semplice (60 minuti) la tariffa passa da 1,30 a 1,35 euro, per quello giornaliero da 4,50 a 4,60 euro. Biglietti e abbonamenti serie 19A potranno essere usati nel 2020

Pubblicato

on

Autobus di Trieste Trasporti

TRIESTE – Cambiano dal primo gennaio 2020 le tariffe del trasporto pubblico locale in Friuli Venezia Giulia. Lo ha disposto la Giunta regionale con delibera odierna. L’adeguamento dei prezzi, ancorato al tasso medio di inflazione, riguarda tutti i titoli di viaggio. Per i biglietti di corsa semplice (60 minuti) la tariffa passa da 1,30 a 1,35 euro (come già era nel 2016), per quello giornaliero da 4,50 a 4,60 euro. Gli abbonamenti quindicinali per l’intera rete aumentano di 60 centesimi, quelli mensili di 90 centesimi, quelli annuali per l’intera rete di 9 euro (ovvero 10 volte il costo dell’abbonamento mensile). Il biglietto pluricorse passa da 12,15 a 12,45 euro.

Le modifiche riguardano anche le tariffe dei biglietti acquistati da dispositivi mobili, con l’app My Cicero o con SMS. Per i biglietti acquistati via app l’adeguamento scatterà dal 1° gennaio, mentre per i biglietti acquistati con credito telefonico via SMS al numero 4850850 bisognerà attendere qualche settimana, per dare modo agli operatori telefonici di recepire le variazioni: fino a quel momento, e solo per i biglietti acquistati con credito telefonico, rimarranno in vigore i prezzi del 2019. È opportuno ricordare che ai biglietti acquistati con SMS può essere applicato un sovraprezzo se previsto dal proprio piano tariffario di telefonia mobile, e che al momento sono abilitati all’acquisto di biglietti via SMS esclusivamente gli utenti Vodafone e WindTre.

150 rivendite informatizzate

Tutti i tipi di abbonamento, compresi quelli annuali, si potranno acquistare da domani mattina, 31 dicembre, presso una delle oltre 150 rivendite informatizzate presenti sul territorio (l’elenco delle rivendite è pubblicato sul sito di Trieste Trasporti): non è più necessario, pertanto, recarsi presso la biglietteria aziendale in via dei Lavoratori. Gli abbonamenti possono inoltre essere acquistati online dal sito di webticketing di Trieste Trasporti, con uno sconto del 5 per cento.

Il costo degli abbonamenti acquistati nel 2019 potrà essere detratto dalla prossima dichiarazione dei redditi: la detrazione è pari al 19% dei costi sostenuti fino a un importo massimo di 250 euro. A titolo di esempio, su un abbonamento annuale per l’intera rete a Trieste si potranno detrarre 47,5 euro. Per poter detrarre il costo dell’abbonamento, il titolo deve essere conservato.

Tariffe

Viene infine modificato dal primo gennaio anche il costo dei biglietti e degli abbonamenti del servizio marittimo Trieste-Muggia: la corsa singola passa da 4,35 a 4,45 euro, l’abbonamento 10 corse da 13,50 a 13,85 euro, l’abbonamento 50 corse da 32,60 a 33,45 euro. Tutte le nuove tariffe saranno pubblicate entro la giornata odierna sul sito di Trieste Trasporti.

I biglietti e gli abbonamenti acquistati nel 2019 (serie 19A) potranno essere utilizzati per tutto il 2020 e non saranno sostituiti. Dal primo gennaio invece non saranno più validi né sostituibili i biglietti e gli abbonamenti acquistati nel 2018 (serie 18A).

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie